Con i cattivi si diventa buoni

"Non essere cattivo" è un film che ti riconcilia con il cinema, che ti fa tornare a casa con i brividi. Girato benissimo, dialoghi finalmente credibili, attori strepitosi, se fosse un film americano prenderebbe Oscar in svariate categorie, compresi i costumi e le scenografie. Storie di droga, Aids, froci e rapine senza sangue inutile, volgarità e parolacce, senza contenuti tagliati con l'accetta, l'amiicizia e l'amore che sovrasta il tutto. Non ci sono telefonini, non ci sono i social network, c'è la pancia e la passione e un finale che non ti aspetti. Bravi tutti tutti. Questa volta davvero tifo per un Oscar a loro e a Caligari che da lassù applaude! (e non avevo realizzato che il protagonista principale è Luca Marinelli lo stesso di "Tutti i santi giorni" da latinista colto e timido con accento toscano a coatto violento borgataro romano. Davvero al momento il miglior attore che c'è in Italia)


Featured Posts
Recent Posts
Archive
Search By Tags
Non ci sono ancora tag.
Follow Us
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
  • Twitter Black Round
  • Facebook Black Round
  • Instagram Black Round