Passera poetica

Il veneto si chiamava Fiolo, bello corpulento altrochè e con il codino, il sardo Garau, ma c'era anche una Bukovaz che veniva dalla misteriosa Topolaz (o così mi sembra di ricordare)...sono alcuni dei magnifici otto poeti che ieri si sono sfidati a suon di versi declamati, urlati, sussurrati, gesticolati sul palco di piazza della Passera a Firenze. Se in genere si associa la poesia alla tristezza, ieri sera questo consolidato stereotipo è stato ribaltato con le sciabolate ironiche dei nostri intrepidi moschettieri lessicali, venuti da tutta Italia. Meglio di un cabaret, meglio di un monologo teatrale, meglio di una corrida televisiva, meglio di ciò che riuscite a immaginare. Una commistione originale e ben riuscita di riflessione e divertimento. Ha vinto una donna Antonella Bukovaz che con i suoi poemi rocamboleschi dedicati al corridoio e alla camera da letto, declamati a memoria e con sapienti modulazioni della voce, ha ricevuto due standing ovation, contendendo lo scettro allo scapigliato-scoppiettante Sergio Garau che arrivava da Sassari. Entrambi hanno superato il punteggio di 50, decretato dalle due giurie formate dal pubblico. Meritano tutti una menzione questi gentili esseri umani che dedicano il loro tempo a rincorrere parole, suoni e soffi per offrirceli.Gli altri erano Caterina Davinio da Roma, Ulisse Fiolo da Venezia, Bernardo Pacini da Firenze, Jonida Prifti da Roma, Alessandro Raveggi da Firenze e Lidia Riviello da Roma. E poi c'era un rutilante presentatore tal Paolo Gentiluomo, gli ho chiesto il nome alla fine, con mixaggio di ironia e capacità di presentazione eccellente. Io sono capitata con vaghe indicazioni in piazza della Passera provenendo dall'altra parte dell'Arno (la “lontanissima” Santa Croce) e dato che mi sono divertita parecchio mi sono informata. Trattasi della seconda edizione del “PPPP_LaPasseraPoesia\PerformanceInPiazza”, festival di poesia&performance al suo secondo anno; due serate a cura di Rosaria Lo Russo, poetessa e performer. Ciò a cui ho assistito è uno “Slam Poetry”, e poesia performativa. E questa seconda edizione sta all'interno della XVª edizione di “Settembre in piazza della Passera”. Stasera si continua, con La fierezza della femmina. Omaggio alla poesia di Anne Sexton Performance di poesia e musica Con Rosaria Lo Russo – testi e voce recitante Alessandro Querci – contrabbasso, electronics e video. Guest artist: DRE LOVE & THE BAND LIVE . Dalle 22. Un bel modo di non rimpiangere l'estate. Lunga vita ai poeti!!! ieri sera pubblico in visibilio. Sono tornata in bicicletta con il sorriso e il vento nei capelli....

Credo che per fare film occorra nutrirsi di emozioni, gesti, suggestioni, parole, sguardi. Di altri. Per non avvitarsi nel proprio ego, per non raccontare sempre sè stessi, per arginare il narcisismo che imperversa con rollare di tamburi nella categoria dei documentaristi e di chi fa cinema...spesso (non tutti ovvio) vanesi e supponenti come pochi...

#poesia #piazzadellaPassera #Firenze #SlamPoetry #Settmbre2015

Featured Posts
Recent Posts
Archive
Search By Tags
Non ci sono ancora tag.
Follow Us
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
  • Twitter Black Round
  • Facebook Black Round
  • Instagram Black Round